Visita a Pamukkale tra storia e scienza

La prima sveglia è suonata alle 5.00 del mattino: il canto del muezzin risuonava di minareto in minareto; ma solo alle 6.00 abbiamo deciso di alzarci.

Dopo la prima colazione siamo partiti per un lungo viaggio in pullman fino a Pamukkale dove già al primo sguardo siamo rimasti meravigliati: era come vedere una montagna innevata sotto il sole cocente!

Indecisi sull’utilizzo del costume o meno siamo entrati nel Parco, che è patrimonio dell’umanita` per la sua eccezionalita`.

Pamukkale, che in turco significa "castello di cotone", è un luogo nel quale le acque ricche di carbonato di calcio si depositano formando delle splendide vasche naturali di travertino. Questo luogo non è solo un sito affascinante dal punto di vista scientifico, ma è anche la sede di una meravigliosa città romana, la città di Hierapolis. Si racconta che la regina Cleopatra abbia deciso di stabilirsi in quella zona, dopo avere visto gli effetti benefici sulla sua pelle delle acque termali che sgorgavano in quel luogo.

L’antica città romana di Hierapolis è davvero suggestiva con i resti ben conservati delle sue mura, le colonne e il teatro che da oltre 2000 anni sovrastano le candide scogliere di travertino di Pamukkale.

Appena entrati all'interno delle mura abbiamo lasciato il sentiero principale per dirigerci verso le vasche modellate dell’acqua termale ricca di carbonato di calcio, il vero successo della gita. Lì, mentre i ragazzi si concedevano un bagno nelle acque limpide, le ragazze fotografavano e chiacchieravano e si spruzzavano, o improvvisavano un balletto.

All'ora di pranzo un gelato ci ha ristorato e il pomeriggio è proseguito con la visita al teatro, mantenuto in perfette condizioni, per poi terminare nell’immancabile negozietto di souvenir.

Il viaggio di ritorno è stato particolarmente piacevole, tra risate, giochi e l'utilizzo dell'iPad di Emanuele per disegnare.

Ma la giornata non è terminata appena arrivati in albergo: dopo cena ci siamo ritrovati in terrazza dove abbiamo festeggiato il compleanno di Daniele con un the e giochi di gruppo con la grandiosa vista della città di Izmir dall’alto. 

Scrivi commento

Commenti: 0