Technology, training, teamwork

Lo Space Camp é un luogo un po' speciale, dove la gran parte delle attivitá richiedono il lavoro di squadra. I counselors ci parlano in inglese e allo stesso modo comunichiamo con i ragazzi della nostra squadra, perché l'inglese é la lingua comune. Ci sono ragazzi turchi, armeni, giordani e polacchi. Oggi abbiamo insegnato alcune parole di italiano ai nostri compagni turchi e polacchi, perché dicono che la nostra lingua ha un bel suon

La cosa piú bella del camp, oltre alle nuove amicizie, é usare i simulatori! Ce ne sono di molti tipi: uno simula la gravitá lunare, si chiama 1/6 gravity chair ed é buffissimo, perché fa sembrare i nostri passi quelli di una marionetta che non poggia i piedi a terra.Il piú impegnativo da affrontare é il multi-axis simulator, che centrifuga anche i piú spavaldi...

Tutte le squadre trascorrono parte della settimana a preparare la missione sullo shuttle, che rappresenta la sfida piú grande. Sullo shuttle ognuno ha un compito preciso da svolgere: c'é il pilota, lo specialista di missione, lo scienziato...

Chissá come faremo a tornare alle lezioni tradizionali in classe!

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    ClaudiaP (lunedì, 19 agosto 2013 10:34)

    Direi che un giro nella centrifuga me lo sarei fatta anche io, davvero volentieri. Ma anche la passeggiata saltellando senza gravità... quanto alla missione speciale... attendiamo i resoconti dal vivo!